Tumore del pancreas: chemioterapia prima dell’intervento aumenta la sopravvivenza

Milano, 19 aprile 2018 – I medici e i ricercatori dellUnità di Chirurgia del pancreas e dellUnità di Oncologia medica dellIRCCS Ospedale San Raffaele hanno dimostrato la chemioterapia neoadiuvante – fatta prima dell’intervento di rimozione del tessuto malato – aumenta notevolmente la sopravvivenza dei pazienti operati per tumore del pancreas. Nei pazienti ritenuti operabili il trattamento standard finora era rappresentato dalla chirurgia seguita dalla chemioterapia. La ricerca appena pubblicata su The Lancet Gastroenterology Hepatology ha messo in discussione questa pratica ed è la prima in assoluto a evidenziare in modo chiaro il ruolo della chemioterapia neoadiuvante nelle persone con adenocarcinoma del pancreas operabile. Il lavoro è stato reso possibile anche grazie al sostegno di MyEverest Onlus. Per maggiori informazioni leggi il comunicato stampa. […]

7 aprile: Giornata mondiale della salute

Milano, 29 marzo 2018 – Sono aperte le iscrizioni all’evento “Tumore al seno. Diagnosi precoce e prevenzione: tutorial di autopalpazione” organizzato dall’IRCCS Ospedale San Raffaele in occasione della Giornata mondiale della salute, nell’ambito delle iniziative che vedono il Gruppo ospedaliero San Donato in prima linea nella promozione del benessere e della salute dei cittadini. Con la collaborazione dei medici dell’Unità di Chirurgia della mammella e dell’Unità di Radiologia senologica, sabato 7 aprile, dalle 10.00 alle 12.00,  si terrà presso il San Raffaele un incontro rivolto alle donne che ha l’obiettivo di spiegare i semplici gesti utili per una corretta autopalpazione del seno, primo strumento di prevenzione del tumore. Poiché il numero di posti è limitato, è necessario registrarsi al link: https://openday.hsr.it/ Per scaricare la locandina dellevento clicca qui. […]

Giornata mondiale della tubercolosi: San Raffaele in prima linea per la sorveglianza in Europa

Milano, 24 marzo 2018 –Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale della tubercolosi, la malattia infettiva che causa più morti al mondo: solo nel 2016 ha provocato 10,4 milioni di nuovi casi e 1,7 milioni di decessi. Circa un quarto di queste morti è dovuto a forme di tubercolosi resistenti agli antibiotici: ad oggi, la diffusione a livello globale di queste forme rappresenta una delle sfide principali per medici e ricercatori. È proprio in questo ambito che si concentrano gli sforzi dell’Unità di Patogeni batterici emergenti dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, uno dei Centri di collaborazione dell’OMS, guidato dalla dottoressa Daniela Maria Cirillo. L’unità coordina un progetto pilota multicentrico promosso dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) con un duplice obiettivo: sviluppare un sistema di sorveglianza a livello europeo che consenta di analizzare il genoma dei ceppi batterici responsabili della malattia per tracciarne l’identikit e monitorarne la diffusione e mettere a punto un metodo standard per tutte le fasi dell’ analisi genomica, dalla raccolta dei ceppi batterici all’interpretazione bioinformatica dei dati. Le finalità di questo progetto sono ambiziose: da un lato miriamo a sviluppare trattamenti mirati e più efficaci per ciascun paziente e dall’altro puntiamo a monitorare e controllare il propagarsi dell’infezione nelle varie parti d’Europa spiega Daniela Maria Cirillo. […]

San Raffaele parte del progetto “CARAMBA” contro il mieloma multiplo

Milano, 6 marzo 2018 – Combattere il mieloma multiplo con cellule del sistema immunitario ingegnerizzate in laboratorio e reinfuse nel paziente: questo è l’obiettivo del progetto CARAMBA, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020. Il progetto, coordinato dall’Università di Würzburg, conta dieci partner europei e l’IRCCS Ospedale San Raffaele partecipa in qualità di unico centro italiano. Già da tempo la ricerca scientifica sta lavorando per cercare di modificare in laboratorio le cellule del sistema immunitario – in particolare le cellule T, uno specifico tipo di linfociti – in modo che riconoscano le cellule tumorali e le distruggano. Questa tecnica, a base di cellule cosiddette CAR-T, ha grandi potenzialità di impiego nei tumori del sangue, tra i quali il mieloma multiplo, causato dalla crescita incontrollata delle plasmacellule del sistema immunitario. L’IRCCS Ospedale San Raffaele, oltre a partecipare allo studio clinico, lavorerà per identificare nuovi antigeni per trattare questa malattia con CAR-T. […]
Page 1 of 7512345...102030...Last »